Biografia | BreatheOnBritney.It Britney Spears -:- BreatheOnBritney.It - Il Miglior Fansite Italiano Su Britney Spears Ricco Di News, Foto E Media! free hit counter

BREATHEONBRITNEY.IT - BIOGRAFIA

Biografia

Britney Spears è nata a McComb ed è cresciuta a Kentwood, in Louisiana. È la secondogenita di Jamie Parnell Spears e Lynne Irene Bridges, e sorella di Bryan Spears (1977) e Jamie Lynn Spears (1991). All'età di tre anni iniziò a seguire lezioni di danza a Kentwood, e venne selezionata per la recita dell'asilo. Durante l'infanzia seguì anche lezioni di ginnastica e canto, e vinse diversi talent shows per bambini. Britney Spears debuttò su un palco all'età di cinque anni, cantando What Child Is This? alla cerimonia di diploma dell'asilo. Parlando delle sue ambizioni da bambina, la Spears ha detto: «Ero nel mio mondo, [...] Ho scoperto quello per cui sono portata quando ero ancora bambina».

GLI ESORDI
Ad otto anni, Britney Spears e sua madre Lynne viaggiarono fino ad Atlanta per partecipare a un'audizione del "The Mickey Mouse Club". Il direttore dei casting, Matt Cassella, le disse che era troppo piccola per partecipare allo show, ma la presentò a Nancy Carson, un'agente di New York. La Carson fu molto impressionata dalle doti di Britney e propose la sua iscrizione all'accademia "Professional Performing Arts School"; poco dopo, Lynne e sua figlia si trasferirono in un appartamento subaffittato di New York. Ben presto le venne proposto il suo primo ruolo professionale, come sostituta per la parte di Tina Denmark, nel musical Off-Broadway "Ruthless!". Partecipò anche allo show televisivo "Star Search", oltre ad apparire in diversi spot pubblicitari. Nel dicembre del 1992 entrò a far parte del "The Mickey Mouse Club"; tra i suoi colleghi c'erano anche altre giovani star come Justin Timberlake, Joshua Chasez (futuro membro degli 'N Sync insieme a Timberlake), Keri Russell, Christina Aguilera e Ryan Gosling. Alla cancellazione dello show, la Spears tornò a Kentwood. Si iscrisse così alla Parklane Academy nelle vicinanze di McComb (Mississippi). Ella paragonò la scuola «Alla scena d'apertura di Ragazze a Beverly Hills con tutta la combriccola. [...] Ero annoiata. Ero la playmaker nella squadra di pallacanestro. Avevo un ragazzo, tornavo a casa e festeggiavo il Natale. Ma volevo di più».

Nel giugno del 1997 si mise in contatto con il manager Lou Pearlman per unirsi al gruppo femminile Innosense. Lynne chiese un'opinione all'amico di famiglia ed affermato manager Larry Rudolph, ed inviò una registrazione della figlia in cui cantava un brano di Whitney Houston con delle sue fotografie. Rudolph decise di presentarla a diverse case discografiche, che richiedevano un demo professionale. Propose alla Spears un brano non utilizzato di Toni Braxton, che la ragazza provò per una settimana e che registrò in uno studio con un ingegnere del suono. In seguito si recò a New York con il demo per incontrare i rappresentanti di quattro case discografiche, per poi tornare a Kentwood lo stesso giorno. Tre delle case discografiche la rifiutarono, sostenendo che il pubblico voleva delle band pop come i Backstreet Boys e le Spice Girls, e che «non ci sarebbe stata un'altra Madonna, un'altra Debbie Gibson, o un'altra Tiffany». Due settimane dopo, rappresentanti della Jive Records richiamarono Rudolph. Il vicepresidente della A&R Jeff Fenster, parlando dell'audizione della Spears, disse: «È molto raro ascoltare qualcuno che a quell'età riesce a trasmettere tante emozioni e che allo stesso tempo ha un tale appeal commerciale. [...] Per qualsiasi artista la motivazione — l'"occhio della tigre"— è estremamente importante. E Britney ce l'ha». Fu così affiancata al produttore Eric Foster White per un mese; dopo aver ascoltato il materiale realizzato, il presidente Clive Calder diede il via libera per un album completo. La Spears inizialmente pensava di ispirarsi alla musica di Sheryl Crow, ma fu d'accordo con i produttori di adottare uno stile più pop, dato che, come dichiarò la stessa cantante, era più sensato fare musica pop, perché poteva anche ballarlo. Volò così ai "Cheiron Studios" a Stoccolma, in Svezia, dove registrò metà album dal marzo all'aprile del 1998 con i produttori Max Martin, Denniz PoP, Rami Yacoub e altri ancora.

1998 - 2000: ...BABY ONE MORE TIME
Tornata negli Stati Uniti Britney iniziò un tour promozionale nei centri commerciali denominato Hair Zone Mall Tour, in vista della pubblicazione del suo primo album. Gli show comprendevano quattro canzoni e due ballerini ed avevano la durata di circa mezzora. La Jive Records disse che questo tour serviva per far conoscere la Spears in vista del suo album di debutto e prepararla per il suo primo vero tour. Lo scenario è costituito da una "T", molto semplice e di struttura complessa. La ragazza ebbe inoltre l'occasione di aprire alcuni concerti degli 'N Sync. Il suo album di debutto, ...Baby One More Time, fu pubblicato nel gennaio del 1999. Debuttò al primo posto della classifica Billboard 200 e dopo solo un mese fu certificato doppio disco di platino dalla RIAA. Mondialmente, l'album raggiunse i vertici delle classifiche di quindici paesi e vendette più di dieci milioni di copie in un anno. Divenne l'album più venduto di sempre da un'artista adolescente. La canzone che dà il titolo all'album fu pubblicata come singolo di lancio. Originariamente la Jive Records voleva creare un video musicale animato, ma la Spears suggerì l'idea finale di una studentessa con indosso l'uniforme di una scuola cattolica. Il singolo vendette 500 000 copie nel primo giorno di vendita, e raggiunse la vetta della classifica Billboard Hot 100, rimanendovi per due settimane consecutive.

...Baby One More Time fu nominato ai Grammy Award nella categoria "Best Female Pop Vocal Performance". La Spears fu nominata anche come "Best New Artist", premio però vinto da Christina Aguilera. Il singolo rimase in vetta alla classifica del Regno Unito, e divenne il singolo a vendere il più velocemente di un'artista donna, vendendo più di 460 000 copie. Successivamente sarebbe stato indicato come il venticinquesimo singolo di maggior successo nella storia della classifica britannica. (You Drive Me) Crazy fu pubblicato come terzo singolo ed aiutò l'album a superare i 26 milioni di copie in termini di vendite. L'"American Family Association" (AFA) criticò pesantemente una cover che la Spears realizzò per la rivista Rolling Stone nell'aprile del 1999, per via dell'abbigliamento succinto della cantante, tale cover segnò anche un cambiamento di immagine della Spears, che abbandonò il look da brava ragazza della porta accanto per adottare un look più adulto e provocante. L'associazione si riferì all'episodio definendolo «un mix disturbante di innocenza infantile e sessualità adulta», e incitò «gli americani amanti di Dio a boicottare i negozi che vendono gli album di Britney». Britney rispose alle accuse commentando: «Cosa c'è di così grave? Ho dei sani principi. [...] Lo farei di nuovo. Pensavo che le immagini andassero bene. Ed ero stanca di essere sempre paragonata a Debbie Gibson e a tutto questo "bubblegum pop"». L'album ...Baby One More Time, solo negli Stati Uniti, fu certificato quattordici volte disco di platino, vendendo mondialmente 30 milioni di copie. Nel dicembre del 1999 la Spears ricevette quattro premi da Billboard, tra cui quello di "Artista Femminile dell'Anno", e nel gennaio del 2000 fu premiata come miglior artista pop rock esordiente agli American Music Awards.

Il 28 giugno 1999 partì il suo primo tour, il ...Baby One More Time Tour, che fu accolto positivamente dalla critica. Un'estensione del tour, intitolata "Crazy 2k", seguì a marzo del 2000; nei concerti la Spears presentò alcuni brani dal suo secondo album.

Il video di ...Baby One More Time è stato certificato da VEVO per avere raggiunto le 100.000.000 di visualizzazioni il 19 aprile 2014, ed è inoltre il primo video musicale anni 90 a ricevere tale certificazione, facendo così diventare la Spears l'unica artista ad avere certificazioni VEVO per tre decadi consecutive.

2000 - 2001: OOPS!...I DID IT AGAIN
Oops!... I Did It Again, il secondo album della Spears, fu pubblicato nel maggio del 2000. Debuttò negli Stati Uniti alla prima posizione, vendendo 1.3 milioni di copie nella sua prima settimana, per un totale di 24 milioni di copie vendute mondialmente di cui 10.5 milioni solo negli Stati Uniti, in cui l'album è stato certificato disco di diamante. Il singolo di lancio dell'album, Oops!... I Did It Again, raggiunse la prima posizione nelle classifiche di Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito e altri paesi europei. Il singolo Oops!... I Did It Again fu il più trasmesso in radio in un solo giorno, record però battuto nel 2005 da Mariah Carey con We Belong Together. Il brano era molto simile al singolo di debutto pubblicato due anni prima, ma ricevette dai critici dei giudizi più lusinghieri. A questo nuovo album collaborò anche Shania Twain, che insieme al marito Mutt Lange scrisse il singolo Don't Let Me Be the Last to Know, con ovvie influenze country. Album e singolo furono nominati ai Grammy Award rispettivamente nelle categorie "Best Pop Vocal Album" e "Best Female Pop Vocal Performance". Nell'estate dello stesso anno la cantante lanciò il suo primo tour mondiale, l'Oops!...I Did It Again World Tour, che guadagnò 40.5 milioni di dollari, e scrisse insieme alla madre il libro "Britney Spears' Heart-to-Heart". Il 7 settembre del 2000, Britney si esibì agli MTV Video Music Awards. Durante l'esibizione, si strappò il vestito nero che indossava per mostrarne uno color carne. I critici bollarono il gesto come "provocatorio", altro segnale dell'imminente e repentino cambiamento d'immagine dell'artista.

2001 - 2003: L'ALBUM BRITNEY E IL DEBUTTO AL CINEMA
Nel 2001 la cantante strinse un accordo da circa 8 milioni di dollari con la Pepsi-Cola, della quale divenne testimonial, e pubblicò un secondo libro co-scritto con la madre, intitolato "A Mother's Gift". Il giorno prima degli attentati dell'11 settembre 2001, duettò con Michael Jackson nel brano The Way You Make Me Feel al Madison Square Garden a New York, in occasione del 30º anniversario della carriera solista di Jackson. Sempre in quel periodo la cantante, insieme ad altri suoi colleghi del calibro di Gwen Stefani, Christina Aguilera, Beyoncé e molti altri, incise il brano What's Going On, per raccogliere dei fondi da destinare alla lotta contro l'AIDS. L'incisione avvenne poco dopo i fatti dell'11 settembre 2001 a New York e venne deciso di tributarla anche alle vittime di quell'attentato terroristico.

Il suo terzo album, Britney, fu pubblicato nel novembre dello stesso anno; il disco debuttò alla prima posizione della Billboard 200 e in Canada, raggiunse le prime cinque posizioni nelle classifiche di Australia, Regno Unito e molti paesi europei. Negli Stati Uniti vendette 746 000 copie nella prima settimana. Mondialmente, il disco ha venduto 15,6 milioni di copie, di cui 5 milioni negli Stati Uniti. L'album ottenne due nomination ai Grammy Award - "Best Pop Vocal Album" e "Best Female Pop Vocal Performance" per il singolo Overprotected - e nel 2008 fu inserito nella classifica "100 Best Albums from the Past 25 Years" di Entertainment Weekly's.

Il primo singolo dell'album, I'm a Slave 4 U, divenne mondialmente una hit da top-ten. L'esibizione della Spears agli MTV Video Music Awards del 2001 coinvolgeva una tigre in gabbia e un pitone albino appeso alle sue spalle. Fu un'esibizione pesantemente criticata dall'organizzazione PETA, che sosteneva il maltrattamento e lo sfruttamento degli animali. Per promuovere l'album, Britney partì con il Dream Within a Dream Tour, che guadagnò $43.7 milioni di dollari e fu elogiato dalla critica per le sue innovazioni tecniche. In termini di vendite, fu il secondo tour del 2002 per un'artista donna, dietro al "Farewell Tour" di Cher. Il successo della carriera della Spears fu sottolineato da Forbes nel 2002, quando fu eletta la celebrità più potente del mondo. Nel febbraio del 2002 debuttò come attrice nel film Crossroads - Le strade della vita. Nonostante il film fu pesantemente stroncato, alcuni critici elogiarono la Spears per le sue doti recitative. "Crossroads", che aveva avuto un budget di 12 milioni di dollari, ne guadagnò mondialmente oltre sessantuno, di cui circa trentasette nei soli Stati Uniti.

Nel giugno del 2002, la Spears aprì il suo primo ristorante, "NYLA", a New York, ma a novembre abbandonò il progetto, citando una cattiva gestione e «il fallimento dell'amministrazione nel tenerla sempre aggiornata». Nel luglio dello stesso anno, Britney annunciò il suo ritiro dalle scene per una pausa di sei mesi; invece, tornò in studio di registrazione a ottobre per iniziare la registrazione del nuovo album.

2003 - 2005: IN THE ZONE E LA RACCOLTA GREATEST HITS: MY PREROGATIVE
Nel dicembre del 2002, Justin Timberlake pubblicò il singolo Cry Me a River, nel cui video appare una sosia di Britney; questo alimentò le voci su un presunto tradimento da parte della popstar. In risposta, Britney scrisse la ballata Everytime con l'amica e corista Annet Artani. Britney aprì gli MTV Video Music Awards del 2003 con Christina Aguilera, cantando Like a Virgin . A metà esibizione furono raggiunte da Madonna, che baciò entrambe. L'avvenimento fu pesantemente pubblicizzato.

Nel novembre del 2003 uscì In the Zone, il suo quarto album, alla produzione del quale parteciparono artisti come Moby, R. Kelly, il duo svedese Bloodshy&Avant, P. Diddy e il meno noto RedZone. Questa volta la Spears assunse un maggiore controllo creativo nella produzione del disco, scrivendo e co-producendo la maggior parte del materiale. Il magazine "Vibe" lo definì «Un disco dance estremamente baldanzoso che mostra i miglioramenti della Spears come scrittrice». NPR (National Public Radio) lo indicò come uno dei cinquanta dischi più importanti del decennio, aggiungendo che «la storia decennale di impeccabile pop artigianale è scritta sul corpo dei suoi lavori». Nella prima settimana di vendita, In the Zone vendette 609 000 copie nei soli Stati Uniti e debuttò in vetta alla classifica Billboard 200, rendendo la Spears la prima artista donna nella storia di SoundScan ad avere i suoi primi quattro album in studio che hanno debuttato in prima posizione. Ha debuttato al primo posto anche nella classifica degli album francese e nelle prime dieci posizioni in quelle di Belgio, Danimarca, Svezia e Paesi Bassi. In tutto il mondo, è arrivato a vendere 11 milioni di copie. Dall'album furono estratti i singoli Me Against the Music, in collaborazione con Madonna; Toxic, che ha portato Britney a vincere il suo primo Grammy Award nella categoria "Best Dance Recording"; Everytime ed Outrageous.

Nel marzo del 2004 la Spears partì con il The Onyx Hotel Tour in supporto dell'album In the Zone. L'8 giugno dello stesso anno, Britney cadde e si ferì al ginocchio sinistro durante le riprese per il video del singolo Outrageous. Fu immediatamente portata in ospedale, dove i dottori eseguirono una risonanza magnetica e trovarono della cartilagine fluttuante. Il giorno seguente la Spears subì un intervento di chirurgia artroscopica. Fu obbligata a tenere per sei settimane il gesso alla coscia, e in seguito a fare da otto a venti settimane di riabilitazione: questo causò la cancellazione di tutte le tappe future del tour. Nell'autunno del 2004 si sposò con il ballerino Kevin Federline. Poco dopo, pubblicò il suo primo profumo in collaborazione con Elizabeth Arden, "Curious", il profumo della compagnia più venduto nella prima settimana. A ottobre, Britney annunciò di volersi prendere una pausa per metter su famiglia. Greatest Hits: My Prerogative è il titolo del suo primo greatest hits, pubblicato nel novembre del 2004; la raccolta raggiunse il quarto posto della classifica Billboard 200, con 255 000 copie vendute nella prima settimana. Come singolo di lancio fu pubblicata My Prerogative, cover del brano di Bobby Brown; la canzone raggiunse la vetta delle classifiche di Finlandia, Irlanda, Italia e Norvegia. Il secondo singolo, Do Somethin', arrivò nelle prime dieci posizioni delle classifiche di Australia, Regno Unito e altri paesi europei. Mondialmente, la raccolta ha venduto circa 6 milioni di copie. Alla fine del 2004, la Spears presentò alla radio KIIS-FM di Los Angeles una nuova demo intitolata Mona Lisa. La demo sarebbe dovuta essere il primo singolo di un nuovo album, intitolato Original Doll, ma la casa discografica della popstar ne cancellò la pubblicazione per la gravidanza della cantante. Nella primavera del 2005 partì su una rete televisiva statunitense, UPN, Britney and Kevin: Chaotic, reality 
show dedicato a Britney e al marito; in Italia fu trasmesso da Sky. La coppia produsse tutti e cinque gli episodi del programma che fu seguito da circa tre milioni di spettatori e stroncato da molti critici. A settembre dello stesso anno lo show fu pubblicato in DVD, insieme a un cd contenente il singolo Someday (I Will Understand), il relativo video e altri brani inediti.

Il 14 settembre del 2005 nacque il primo figlio della Spears e di Federline, Sean Preston Federline. Nel novembre del 2005 fu pubblicata una raccolta di remix, intitolata B in the Mix: The Remixes. La raccolta, a causa della scarsa promozione, non raggiunse buone posizioni nelle classifiche mondiali; negli Stati Uniti si fermò alla posizione 134 della Billboard 200 con 14 000 copie vendute nella prima settimana, ma arrivò alla quarta posizione della Dance/Electronic Albums. Il mese successivo, apparì come guest-star nell'episodio "Tutto è in vendita" del telefilm Will & Grace nella parte di Amber Louise. Nell'agosto dello stesso anno, Britney, incinta del secondo figlio, posò nuda per la copertina del numero di "Harper's Bazaar". L'immagine fu paragonata a quella di Demi Moore sulla copertina dell'agosto 1991 di Vanity Fair. Ha partorito il secondo figlio, Jayden James Federline, il 12 settembre del 2006.

2007 - 2009: IL RITORNO CON BLACKOUT E IL SUCCESSO DI CIRCUS
Nel maggio del 2007 tenne una serie di concerti promozionali nei locali House of Blues, che furono intitolati The M+M's Tour. Nell'ottobre 2007 pubblicò il suo quinto album in studio, Blackout. L'album ha debuttato in prima posizione nelle classifiche di Canada e Irlanda, e alla seconda posizione della Billboard 200, Francia, Giappone, Messico e Regno Unito; ha raggiunto le prime dieci posizioni delle classifiche di Australia, Corea, Nuova Zelanda e diversi paesi europei. Negli Stati Uniti, la Spears divenne l'unica artista donna ad avere i suoi primi cinque album nelle prime due posizioni della classifica degli album. Blackout ha venduto mondialmente 3,1 milioni di copie. Peter Robinson del periodico The Observer disse: «Britney ha partorito il miglior album della sua carriera, alzando il livello della musica pop moderna unendola con un mix incendiario alle sonorità di "Shock Value" di Timbaland e il suo stesso repertorio passato». Dennis Lim della rivista Blender commentò: «Il quinto album della Spears è il più consistente, un insieme continuo di elettropop sfacciato e luminoso». Blackout vinse nella categoria "Album of the Year" agli MTV Europe Music Awards del 2008 e fu incluso nella classifica "Best Pop Album of the Decade" stilata dal Times al quinto posto. L'album vendette 438 000 copie nella prima settimana di vendita, di cui 290 000 negli Stati Uniti. La Spears presentò il singolo di lancio dell'album, Gimme More, agli MTV Video Music Awards del 2007, con un'esibizione molto criticata. David Willis della BBC affermò che l'esibizione sarebbe «entrata nella storia come una delle peggiori esibizioni di MTV». Nonostante la disastrosa esibizione, il singolo balzò subito in vetta a numerose classifiche mondiali, raggiungendo la vetta della classifica canadese e le prime dieci posizioni degli altri paesi, diventando uno dei dieci maggiori successi della sua carriera. A gennaio 2008 venne pubblicato il secondo singolo, Piece of Me, che ha raggiunto la vetta della classifica irlandese e le prime cinque posizioni nelle classifiche australiana, canadese, danese, neozelandese e del Regno Unito. Piece of Me è stato certificato disco di platino negli Stati Uniti. Il terzo singolo, Break the Ice, pubblicato l'anno seguente, ebbe un successo più moderato, dato che Britney non era in grado di promuoverlo; il video è stato realizzato interamente sotto forma di cartone animato giapponese.

L'album ha vinto importanti premi, tra i quali "Miglior Album Internazionale" agli NRJ Awards di Parigi.

Il quarto singolo sarebbe dovuto essere Radar, accompagnato da un video girato a Londra. La promozione di questo quarto singolo fu però bloccata dato che la Spears stava già lavorando al suo sesto album di studio.

A marzo del 2008, apparve come guest-star nell'episodio "Dieci sedute" della serie televisiva "How I Met Your Mother" come la receptionist Abby. La sua partecipazione ottenne critiche positive, e portò alla serie il più alto numero di ascolti di sempre. L'11 giugno 2008 la Jive Records confermò che non sarebbe stato estratto nessun altro singolo da Blackout e che la promozione del quinto album della cantante era terminata da quando la Spears aveva cominciato a registrare il nuovo album. Il 7 settembre la Spears aprì gli MTV Video Music Awards con uno sketch comico pre registrato assieme a Jonah Hill e un discorso di introduzione. In quell'occasione vinse nelle categorie "Best Female Video", "Best Pop Video" e "Video Of The Year" per Piece of Me.

Il suo sesto album, dal titolo Circus, fu pubblicato nel dicembre del 2008. La critica diede giudizi positivi sul disco; secondo Metacritic, ottenne una votazione di 64/100. L'album debuttò al primo posto nelle classifiche di Canada, Repubblica Ceca e Stati Uniti, e nelle prime posizioni in diversi paesi europei. Negli Stati Uniti, la Spears divenne la più giovane artista donna ad avere cinque album che hanno debuttato in prima posizione nella Billboard 200, guadagnandosi un posto nel "Guinness Book of World Records". Divenne anche la sola artista nella storia di Soundscan ad avere quattro album che hanno venduto 500 000 o più copie nella sola prima settimana di vendita. Circus divenne uno degli album a vendere più velocemente nell'anno, e mondialmente ha venduto 5,2 milioni di copie. Il singolo di lancio, Womanizer, divenne la sua prima numero uno nella Billboard Hot 100 dai tempi di ...Baby One More Time, vendendo 286.000 copie in una sola settimana con il download digitale, ed arrivò in prima posizione nelle classifiche di Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Norvegia e Svezia. Fu anche nominato ai Grammy Award nella categoria "Best Dance Recording". Nel marzo del 2009 la Spears partì con il tour The Circus: Starring Britney Spears, che guadagnò 131.8 milioni di dollari, divenendo il quinto tour dell'anno in termini di vendite. Il secondo singolo estratto dall'album, Circus, debuttò alla terza posizione della Billboard Hot 100, diventando il singolo della cantante con il debutto più elevato in quella classifica, vendendo nel mondo 5,5 milioni di copie. Il 12 marzo 2009, sul sito ufficiale della cantante fu presentato il video del terzo singolo estratto da Circus, If U Seek Amy, diretto dal regista Jake Nava. If U Seek Amy è una delle tracce più controverse dell'album; ancora prima di uscire, fece già parlare di sé: infatti foneticamente, in lingua irlandese/inglese, "If U Seek Amy" (Se Tu Cerchi Amy) suona allo stesso modo dello spelling di "F.U.C.K. ME". Il 7 maggio 2009 il sito ufficiale annunciò che il quarto singolo estratto da Circus sarebbe stato Radar, traccia già presente nel precedente album Blackout e riproposta come bonus track. FHM 2009 ha eletto la Spears come la quarta donna più sexy del mondo. Ai Teen Choice Awards del 2009, la Spears ha ricevuto il più importante premio alla carriera mai consegnato a un artista nella storia dei Teen Choice Awards intitolato "Ultimate Choice Award".

2009 - 2011: THE SINGLES COLLECTION E FEMME FATALE
Per la celebrazione del decimo anniversario del debutto sulle scene musicali della Spears, nel novembre del 2009 fu pubblicata la seconda raccolta della popstar, The Singles Collection. Il singolo di lancio, 3, divenne la sua terza numero uno negli Stati Uniti, e fu la prima canzone in tre anni a debuttare in vetta alla classifica. In quel periodo la Spears disegnò una linea di vestiti in edizione limitata per il marchio Candie's, che fu disponibile dal luglio del 2010.

Nel settembre del 2010, fa un'apparizione nell'episodio di Glee Britney/Brittany, che vede il cast del telefilm realizzare le reinterpretazioni di cinque fra i più famosi brani della cantante, fra cui ...Baby One More Time, Toxic e I'm a Slave 4 U. L'episodio è il secondo più visto della serie televisiva, con 13,5 milioni di telespettatori. Nel marzo del 2010, fu confermato dalla casa discografica di Britney che un nuovo album della cantante era entrato in produzione, ma non fu rivelata nessuna data precisa di pubblicazione. Maggiori informazioni vennero pubblicate a maggio dello stesso anno, quando un suo rappresentante rivelò al magazine People come la Spears stesse lavorando al suo settimo album di inediti già dalla fine del suo ultimo tour mondiale. All'inizio di settembre, furono annunciati Dr. Luke e Max Martin come produttori esecutivi dell'album. Lo stesso mese, Dr. Luke, riguardo al progetto, rivelò a Billboard di essere ancora all'inizio del processo creativo, ma di sapere di volere un suono più "pesante, più elettronico". Successivamente rivelò al "The Hollywood Reporter" che l'album dovrebbe essere pronto per i primi mesi del 2011. Il 2 dicembre, giorno del suo ventinovesimo compleanno, la Spears confermò sul suo account ufficiale Twitter che l'album verrà pubblicato a marzo 2011; il singolo di lancio, Hold It Against Me, è stato inviate alle radio e reso disponibile per il download digitale l'11 gennaio. La canzone ha debuttato direttamente al primo posto nella classifica statunitense vendendo nella sua prima settimana 411.000 copie, battendo il record di Taylor Swift che aveva venduto 325.000 copie. Il 2 febbraio 2011 Britney ha annunciato sul suo account Twitter ufficiale il titolo del settimo album, Femme Fatale, presentandone anche la copertina; il disco è stato reso disponibile dal 29 marzo. L'album ha debuttato alla posizione numero uno della Billboard 200, diventando il sesto album della Spears a debuttare alla prima posizione. Il secondo singolo dell'album, Till the World Ends, è stato pubblicato il 4 marzo 2011. Il brano ha ritenuto un buon successo nel mondo tanto da arrivare alla posizione numero 3 della World Chart.

Secondo una classifica stilata da Rolling Stones, Till the World Ends è il terzo miglior brano del 2011. Il 23 aprile 2011 viene pubblicato un remix del singolo insieme alla rapper Nicki Minaj e alla popstar Ke$ha, nonché scrittrice del singolo. Il remix, oltre ad essere arrivato alla posizione numero tre della Billboard Hot 100, è stato eseguito ai Billboard Music Awards 2011 e nel Femme Fatale Tour della stessa Britney.

Il 14 giugno 2011 viene pubblicato il terzo singolo estratto dall'album, I Wanna Go. Nello stesso mese debuttò nella top 40 della classifica americana e ciò la rese la terza artista donna degli ultimi tredici anni ad avere più singoli (precisamente 21 singoli) che hanno debuttato nella top 40 di quella classifica. Nel mese di agosto, raggiunse la top ten nella stessa classifica, e per la prima volta la Spears ha avuto tre singoli provenienti dallo stesso album nella top ten americana. Il 30 settembre 2011 entra in rotazione radiofonica il quarto singolo, Criminal. Il video del singolo suscitò molte polemiche nel Regno Unito, dove la Hackney London Borough Council affermò che la cantante all'interno del video "promuove la violenza con una pistola"; tutto ciò portò la Spears a scusarsi se il concetto del video era stato frainteso ed a fare una donazione al concilio. A fine 2011 la classifica Billboard's 2011 Year End posizionò la cantante alla quattordicesima posizione nella lista "Artist of the Year", trentaduesima nella "Billboard 200 Artists" e decima nella "Billboard Hot 100 Artists". Alcuni critici, tra cui anche la rivista Rolling Stone, hanno nominato Till the World Ends come uno dei singoli più belli del 2011.

2011 - 2012: B IN THE MIX: THE REMIXES - VOL. 2 E THE X-FACTOR USA
Il 9 settembre 2011, la Spears annunciò la pubblicazione del suo secondo album di remix, intitolato B in the Mix: The Remixes Vol. 2, che venne pubblicato il 7 ottobre. Lo stesso giorno, la RCA Music Group annunciò lo scioglimento tra la Jive Records, la Arista Records e la J Records, quindi la Spears (e tutti gli altri artisti che precedentemente erano segnati ad una delle tre etichette) pubblicherà nuovo materiale sotto l'etichetta discografica RCA.

Il 30 gennaio 2012, will.i.am confermò di aver registrato un brano con la cantante che sarà contenuto nell'abum in uscita del cantante, Willpower (2012). Nel mese di febbraio venne annunciato che Simon Cowell si mise in contatto con Britney per averla come giudice nella nuova stagione di X-Factor USA. Secondo Billboard e The Hollywood Reporter, Trawick negoziò il contratto della Spears con lo show, che fu poi accettato dal giudice Reva Goetz. Cowell ed i produttori dello show accettarono di pagarla 15 milioni di dollari per due stagioni e aggiunsero anche che Trawick sarebbe stato uno dei produttori della prima stagione. Britney collaborò con Hasbro per la distribuzione di una versione esclusiva di Twister Dance, che include un remix del singolo Till the World Ends. Britney realizzò anche uno spot pubblicitario, diretto da Ray Kay, per promuovere il gioco. Il 21 novembre 2012 viene pubblicato il singolo prodotto in collaborazione con will.i.am (leader dei Black Eyed Peas) intitolato Scream & Shout che contiene la frase resa nota dalla canzone Gimme More, "it's Britney, Bitch". Il 28 novembre è uscito il video ufficiale di Scream & Shout, diretto da Ben More, collaboratore storico della band Black Eyed Peas.

2013 - 2015: BRITNEY JEAN E LA RESIDENCY A LAS VEGAS CON IL BRITNEY: PIECE OF ME
Nella prima metà del 2013, Britney stessa afferma di aver iniziato a lavorare al suo prossimo album. Il produttore esecutivo dell'ottavo album sarà will.i.am e come ha dichiarato lui stesso, il nuovo album conterrà sonorità più hip-hop.

Il 17 maggio 2013 viene pubblicata online una nuova canzone di Britney Spears, Ooh La La, destinata ad essere la colonna sonora del nuovo film d'animazione I Puffi 2. La canzone viene pubblicata ufficialmente il 17 giugno dello stesso anno, durante la trasmissione radiofonica On Air With Ryan Seacrest di Ryan Seacrest. Durante la première del brano, la Spears è stata brevemente intervistata dal conduttore Seacrest, che le ha chiesto anche nuove informazioni riguardo al nuovo album. La cantante ha affermato che si tratta del suo album più personale e che molto probabilmente verrà pubblicato entro la fine del 2013.

Il 20 agosto 2013 compare, sul sito della cantante, un conto alla rovescia il cui termine è fissato per il 17 settembre successivo. Poche settimane prima della fine del conto alla rovescia, Britney annuncia sul suo profilo twitter che il primo singolo si chiamerà Work Bitch, e che il video sarà girato nel deserto. Work Bitch è stato presentato il 15 settembre (cioè il giorno prima della data stabilita) su IHeartRadio a causa della pubblicazione in rete di una versione in bassa qualità del brano. Sarà disponibile su iTunes USA sei ore dopo la première, quando in Italia saranno le 6 del mattino del 17 settembre. Alla pubblicazione su iTunes, il singolo ha raggiunto la prima posizione delle classifiche di quasi quaranta paesi, tra cui l'Italia, mentre negli Stati Uniti si è classificato secondo dopo Wrecking Ball di Miley Cyrus.

Il video di Work Bitch è stato certificato da VEVO per aver raggiunto le 100.000.000 di visualizzazioni il 16 marzo 2014.

Il countdown del sito, invece, è scaduto quando in Italia erano le 15:30, e ha coinciso con l'inizio di Good Morning America. La Spears, arrivata a Las Vegas in elicottero, ha annunciato durante il programma l'ottavo album sarà pubblicato il 3 dicembre 2013, il giorno dopo il suo compleanno. Inoltre Britney ha annunciato l'imminente residency show a Las Vegas presso il casinò Planet Hollywood (anche se già da tempo molte indiscrezioni facevano intendere l'imminente, e sempre più probabile, incarico presso la città del peccato). Gli show, come annunciò la cantante, hanno avuto inizio il 27 dicembre 2013 e dureranno fino al 2017.

Il 15 ottobre 2013, durante un'intervista per la radio britannica Capital FM, annuncia il titolo del nuovo album: Britney Jean e svela il titolo di un'altra traccia presente nel disco, Alien prodotta da William Orbit. Il 25 ottobre la Spears conferma che il secondo singolo del suo ottavo album sarà la ballad Perfume, uscita il 4 novembre.

Il debutto dell'album nella classifica americana Billboard avviene alla numero 4, con una vendita pari a 107.000 copie. Nel resto del mondo l'album vende inoltre 15.300 copie in Germania, 13.000 copie nel Regno Unito, 17.600 copie in Francia, 16.500 copie in Canada, 16.000 copie in Giappone e 6.000 copie in Italia.

Nel mondo Britney Jean ha venduto circa 220.000 copie al debutto.

Durante l'estate del 2014 la Spears ha rivelato di avere disegnato una linea di lingerie dal nome "The Intimate Collection" che è stata presentata dalla stessa cantante durante il "Fashion Week" a New York, in un evento esclusivo, il 9 settembre 2014. La raccolta è diventata disponibile dal 9 settembre 2014 per gli USA e Canada e in Europa dal 26 settembre. Inoltre la popstar è approdata in Europa per promuovere i suoi prodotti a Londra, in Danimarca, in Norvegia e in Polonia.

Il 28 agosto 2014 viene reso noto che la popstar ha rinnovato il suo contratto con la RCA e che abbia iniziato a scrivere e registrare nuova musica. Nel frattempo Britney scrive sui social network "Ah...vita da single" facendo intendere la fine della sua relazione con David Lucado, che dalle voci sembra aver tradito Britney con delle ballerine di Lap Dance.

Il 25 settembre, durante un'intervista al Good Morning America, la Spears ha confermato l'estensione del contratto con il Planet Hollywood di Las Vegas per prolungare gli show, che concluderanno il 31 dicembre 2015. A metà ottobre, la città di Las Vegas proclama il Britney Day per il 5 novembre, in onore della cantante per aver contribuito alla crescita economica della città, soprattutto per quanto riguarda il turismo. Durante la festività, sono state consegnate le chiavi della città a Britney ed inoltre sono state annunciate nuove date del Piece of Me Show e la collaborazione della cantante in un'associazione che si occupa di malati di Cancro, in particolare bambini. Il giorno del Britney Day la cantante ufficializza, in un'intervista, la relazione con un nuovo uomo che è il noto produttore e scrittore Charlie Ebersol, che però si concluderà nell'estate successiva dopo otto mesi.

Nel maggio del 2015, la Spears pubblica sul suo canale VEVO un singolo promozionale che anticipa il suo nono album, Pretty Girls, in collaborazione con la rapper australiana Iggy Azalea. Le due cantanti hanno presentato ufficialmente il singolo durante la serata dei Billboard Music Awards a Las Vegas il 17 maggio, con una performance pre-registrata dal palco del Britney: Piece of Me. Il 16 giugno è stato pubblicato l'album Déjà vu di Giorgio Moroder, nel quale Britney ha partecipato con una reinterpretazione del brano Tom's Diner di Suzanne Vega.

Il 16 agosto Britney ha partecipato ai Teen Choice Awards a Los Angeles, dove ha ricevuto il Candie's Style Icon Award, nonché il nono premio della sua carriera vinto in questa competizione.

Poco dopo la Spears ha confermato il suo ritorno in sala di registrazione per creare nuovo materiale, molto probabilmente per il suo nono album in studio, attraverso un tweet che ha subito attirato attenzioni: "Just finished recording some vox. Love this song. It makes me smile, and I hope it will make you smile too... #B9".

2016: IL NUOVO ALBUM
Il primo marzo 2016, V Magazine ha confermato che Britney sarebbe apparsa sulla centesima copertina della rivista, in uscita l'8 marzo, con un servizio fotografico realizzato da Mario Testino.  L'11 aprile, Robin Leach del Las Vegas Sun ha riportato esclusivamente che la Spears pubblicherà il suo nuovo singolo entro un mese, e conferma inoltre il titolo della canzone: Make Me (Oooh) che anticiperà il nono disco, probabilmente pubblicato entro giugno 2016. Il 2 maggio USA Today e Robin Leach hanno confermato alcuni rumors sulla presenza di Britney ai Billboard Music Awards il prossimo 22 maggio a Las Vegas, infatti hanno dichiarato che la Spears farà una performance sia del nuovo singolo Make Me (Oooh) che di un medley delle sue vecchie hit e riceverà inoltre l'ambito "Billboard Millennium Award", premio alla carriera già consegnato a Beyoncé e Whitney Houston.

Durante il mese di maggio, in collaborazione con Glu Mobile, la Spears ha lanciato un gioco per dispositivi mobili, intitolato "Britney Spears: American Dream", un'applicazione scaricabile gratuitamente e utilizzabile sia su IOS che su Google Play. Prima di lei ci hanno provato anche altre star come Katy Perry e Kim Kardashian.

I rumors sulla presenza della star ai famosi awards sono stati confermati dalla stessa Britney qualche giorno prima dell'evento, infatti si è esibita nella performance d'apertura dei Billboard Music Awards in un medley di alcuni suoi brani come Work Bitch, Womanizer, I Love Rock 'n' Roll, Breathe on Me, I'm a Slave 4 U, Touch of My Hand e Toxic. Alla fine dell'esibizione è stata premiata con il prestigioso premio. Invece il presunto nuovo singolo, come affermano molte voci vicine alla cantante, verrà rilasciato entro l'estate.